02.11.2016

La Scienza In Valigia al Festival della Scienza di Genova 2016

 
 

14° edizione, 11 giorni, oltre 272 eventi, 288 relatori, 200.000 visitatori e 27.000 studenti: questi i numeri del Festival della Scienza di Genova 2016, che dal 27 ottobre, giorno di inaugurazione, ha chiuso i battenti lo scorso 6 novembre 2016, registrando un notevole incremento di biglietti venduti rispetto agli anni passati.
Tanti i grandi nomi della Scienza nazionale italiana e internazionale, per citarne solo alcuni Martin Chalfie, premio Nobel per la Chimica, Elena Aprile, Eugenia Cheng, Eduardo Saenz de Cabezón, Valter Longo, Silvio Micali, Juán Carlos Belmonte.

 
 

Tra mostre, laboratori, convegni, lectio magistralis e spettacoli, che in questa edizione hanno avuto come tema portante “I segni”, ecco che il Festival della Scienza di Genova acquista un respiro anche un po’ abruzzese, nello specifico teramano: il 2 novembre sul palco dello storico Teatro della Tosse di Genova è andata in scena La Scienza In Valigia, progetto di divulgazione scientifica ideato da Marco Santarelli e Margherita Hack, durante la loro storica collaborazione, che narra la scienza dal Big Bang al mondo odierno dei social network attraverso la musica e esperimenti semplici, ma efficaci, che coinvolgono gli spettatori.

 
 

Marco Santarelli è Fisico Sociale e Esperto in Analisi delle Reti, Infrastrutture Critiche, Big Data e Energie del Futuro. Direttore dell’Istituto di Ricerca e Sviluppo ReS On Network- Studies on Networks and Critical Infrastructure, London, insieme al suo staff ha contribuito con La Scienza in Valigia a far vincere ancora una volta la divulgazione scientifica più innovativa e diretta, che parla ai più con parole semplici di temi spesso accessibili solo agli addetti ai lavori. Lo spettacolo, così come la replica a grande richiesta, ha riscosso un grande successo e ha avuto l’onore di essere scelto da Rai Cultura per uno speciale che andrà in onda nei prossimi mesi.

Sul palco oltre a Marco Santarelli, voce e chitarra, nonchè autore delle canzoni, Gionni Di Clemente, chitarre, bouzouki, creatore anche di alcuni arrangiamenti, Domenico Candellori, percussioni, Nicola Grilli, basso, Ljuba De Angelis, coro, Fabrizio Del Monaco, illustratore del libro di prossima uscita, insieme al cd, “La Scienza In Valigia”.
Partner del progetto La Scienza In Valigia: Ecoservizi Group Srl, Hub Academy, Osea Srls e Il Resto del Carlino – La Città, quest’ultimo sempre attento a testimoniare i passi in avanti che ReS On Network fa ogni giorno nel campo della ricerca e della divulgazione scientifica.

http://www.festivalscienza.it/site/home/programma-2016/giorno-per-giorno/2-novembre/la-scienza-in-valigia.html 

 
 

Prossimo articolo

Il tour “La Scienza In Valigia” di Marco Santarelli a Roma il 6 ottobre: quando la scienza diventa spettacolo

Leggi articolo