Tutto Sport – Cuneo stadio ecosostenibile

 
 
 

Quando l’intelligenza e la grande professionalità s’incontrano, ecco che possono essere all’altezza di costruire qualcosa di bello e allora esiste la possibilità che il progetto possa trovare un epilogo concreto. Ci sta pensando e lavorando da tempo, insieme con il suo staff, il Prof. Marco Santarelli, fisico sociale di fama internazionale, che si occupa nella sua “Res on Network” di Londra, di reti intelligenti, infrastrutture critiche, global defence, intelligence ed energia modulabile. E’ lui, il progettista del nuovo stadio di Cuneo, è lui l’uomo delle energie rinnovabili e sarà lui che stasera discuterà insieme ad alcuni rappresentanti del Cuneo Calcio, di fronte al Sindaco, all’Assessore allo Sport e a 3 rappresentanti delle commissioni  consiliari, il progetto del futuro stadio di Cuneo. Ma per il professore si è interessato alla realtà sportiva di un piccolo centro del nord Italia?

“E’ successo tutto per caso – racconta Marco Santarelli – perchè tempo fa, con la vecchia proprietà, si era già imbastito il discordo, poi con il tempo e il passaggio di proprietà del Cuneo, lo si è approfondito sino ad arrivare a discuterne con il Sindaco Borgna e con l’Assessore allo Sport Clerico, che si sono dimostrati interessati e sensibili al progetto che presenteremo stasera.”

Ci vuole anticipare questo progetto?

“Si tratta di uno stadio realizzato esclusivamente in modo ecosostenibile, autosufficiente energicamente perchè basato sul sistema idroelettrico, con più turbine che producono energia sufficiente con l’acqua.Uno stadio che sarà il prototipo per quelli che verranno, un piccolo gioiello con la capienza di 6/8 mila posti, per un costo di circa 8 milioni di euro.”

Chi saranno i finanziatori?

“Si parla sicuramente di partnership fra aziende del territorio, altri investitori, l’interesse del Comune, il mondo sportivo.Ci tengo a sottolineare che la mia Società è in grado di portare avanti il progetto, sfruttando le nostre strutture, le aziende, le tecnologie e le turbine adatte al prototipo. C’è da rilevare che nel progetto rientra in modo imponente anche la GSE (Gestione Servizi Elettrici) dello Stato, che è l’Ente preposto per incentivante chi produce un progetto con energia rinnovabile”.

Professore è in ansia per il verdetto di stasera?

“No, perchè in questo modo la scienza entra finalmente nel calcio”.

da Tutto Sport