Intelligence and  Global Defence

Cerrano, la Torre accesa dal mare

Si chiama “Lampi di genio, sulle orme di Tesla” e si è svolto nel Parco marino Cerrano. Si tratta di un esperimento scientifico: la Torre di Cerrano si è illuminata senza utilizzare la rete elettrica tradizionale e quindi senza “fili”, producendo energia da fonti rinnovabili e ambientali secondo il principio della cosiddetta “risonanza reciproca” sfruttando anche l’energia delle onde. L’esperimento sarà realizzato da ReS On Network, istituto internazionale di ricerca e sviluppo di Londra che si occupa di reti ed energie del futuro.

Il direttore scientifico di ReS, Marco Santarelli, ha sviluppato il progetto “Elastic energy” in collaborazione con esperti internazionali e con l’appoggio del programma Netonets di cui sono autori Gregorio D’Agostino dell’Enea e Antonio Scala del Cnr. Obiettivo dell’esperimento è stato quello di produrre 1 kw di potenza e con quello illuminare il terzo piano della Torre e accendere alcuni dispositivi elettronici.

Alla serata, condotta dalla giornalista Pina Manente, hanno partecipato il presidente del Parco marino, Leone Cantarini; Antonio Paolini, giornalista e Alessandro Marroni, fondatore e presidente di Dan Europe. «Il vero obbiettivo della serata», spiega Cantarini, «è proprio quello di sensibilizzare tutti, istituzioni comprese, ad appoggiare il nostro progetto che tende a mutare radicalmente l’utilizzo delle piattaforme di estrazione. Per questo stiamo instaurando contatti con l’Eni, proprietario delle stesse, per poterle acquisire e produrre energia pulita per il nostro territorio». A rendere l’attesa più piacevole l’intervento musicale dei gruppi Ethnic Project, formato da Danilo Di Paolonicola e Gionni Di Clemente, Ljuba De Angelis e Domenico Candellori, e Consonanze Sonore, con Simona Iachini mezzosoprano e Andrea Di Sabatino al pianoforte.

 

Il progetto elastic energy, idealizzato da Marco Santarelli e realizzato dall'istituto di ricerca Res On Network, ha come scopo quello di trasmettere energia a distanza. La trasmissione di energia viene così eseguita: partendo da un punto dove vengono installate delle bobine di tesla e, grazie ad una rete di trasmissione che utilizza, viene illuminata una lampadina a distanza senza l’utilizzo di fili.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.