“Le nuove Frontiere del digitale Blockchain e Intelligenza artificiale per la tutela della filiera e lo sviluppo smart dell’agrifood”. Parola ai Relatori - Simonariccio.it

Conferenza Confindustria Sicilia

– SECURITY INTELLIGENCE – Marco Santarelli 

Continuiamo la zona “Calda” per quanto concerne un altro argomento importante trattato nei giorni del 6 e 7 giugno scorsi, prima a Catania presso il Mercati Agro-Alimentari Sicilia SCPA e poi a Palermo presso Sicindustria, dove si è parlato di “Le nuove Frontiere del digitale Blockchain e Intelligenza artificiale per la tutela della filiera e lo sviluppo smart dell’agrifood”.

Ricordiamo sempre che ad entrambi i convegni abbiamo parlato di digital transformationcambio culturale, un cambio importante necessario per sviluppare opportunità di business, dei suoi impatti nel comparto agro-alimentare, Al e Machine Learning, IoT, di blockchain, di product identity, di comunicazione digitale e di security intelligence.

Proprio di Security Intelligence parliamo con l’esperto.

Marco Santarelli in SiciliaMarco Santarelli

Capo Dipartimento Scienze dell’Uomo e Sociali presso PoliArte – Politecnico delle Arti di Ancona e Direttore Laboratorio Complessità, Comunicazione ed Intelligence nei sistemi sociali.

Oggi i dati viaggiano ad una velocità tale che questo comporta vulnerabilità e problemi per la loro sicurezza. In ambiti come FOOD e CYBER bisogna dotarsi di sistemi di security che mirano a proteggere sistemi di comunicazione per garantirne la non violabilità e la trasparenza.

L’occasione è storica ed è un modo per unire finalmente insegnamenti di tipo trasversale, generare percorsi tra scienze umane e scienze naturali e fisiche. Insieme ad esperti del settore stiamo promuovendo convegni ed incontri per mettere insieme la soluzione delle criticità e dei rischi sistemici propri delle infrastrutture critiche attraverso percorsi di cibernetica, teoria dell’informazione ed Intelligence applicata a sistemi internazionali.

Tutto questo per cercare, con algoritmi e intelligenza artificiale, di definire meglio situazioni di crisi e prevenirle in maniera più efficace.

Studiare, mappareraccogliere daticapire cosa sono i dati e cosa è la rete. Chi si occupa di business intelligenceintelligenceintelligence ambientaleblockchaindigital innovation e chi lavora nel settore dell’acquisizione dei dati, la loro gestioneintegrazione e elaborazione, deve portare avanti una concreta analisi che vada a confrontare i risultati ottenuti con altre serie di dati provenienti da fonti diverse, a prescindere dal settore, e capire come si utilizzano i dati per il rispetto della trasparenza e della produttività.

Conferenza Confindustria Sicilia relatoriBisogna lavorare prima di tutto sull’individuazione del problema per la comprensione di quelli che chiamiamo “meccanismi di propagazione del rischio sistemico”.

Ovvero generare una corretta stima dei canali di contagio del singolo settore che permetterebbe di individuare i punti critici del sistema.

 

da Simonariccio.it

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.